E’ fissata per il 24 settembre 2020, dinanzi al Tribunale di Bari, l’udienza del processo penale relativa al caso Banca Popolare di Bari, per i reati di false comunicazioni sociali e falso in bilancio.

Gli Azionisti e gli Obbligazionisti di Banca Popolare di Bari hanno la possibilità di agire per ottenere il risarcimento del danno, facendo valere le proprie ragioni – unitamente agli altri risparmiatori danneggiati – mediante la costituzione di parte civile nel processo penale.

Il Tribunale di Bari, per garantire i risarcimenti, ha disposto il sequestro di 16 milioni di euro nei confronti di ex vertici della Banca Popolare di Bari.
Oltre alla responsabilità degli imputati, anche la stessa Banca Popolare di Bari potrà essere chiamata al risarcimento dei danni, quale responsabile civile.
Il Tribunale di Bari ha inoltre stabilito che il processo si svolga nelle forme del giudizio immediato, vale a dire in modo più celere rispetto al rito ordinario; il giudizio immediato è applicabile, a norma del codice di procedura penale, “quando la prova appare evidente”.

Contattaci per ricevere, gratuitamente e senza impegno, tutte le informazioni relative all’iniziativa.