AGGIORNAMENTO DEL 07/11/2022

Aumento di capitale, i nuovi azionisti di Banca Monte dei Paschi di Siena

Primo azionista rimane il Tesoro-Mef, con una quota del 64% circa del capitale; il secondo azionista è il partner commerciale assicurativo del Monte, la società francese Axa, che, con 200 milioni di euro investiti, detiene l’8% della nuova Mps.

Pimco, il fondo obbligazionario Usa, detentore di obbligazioni subordinate a rischio di burden sharing, sarà azionista con una partecipazione del 3% circa, così come sarà del 3% la quota in mano alle fondazioni.

Tra queste, le fondazioni Cr Firenze, Mps, Lucca, Pistoia e Pescia, Cariplo e Compagnia SanPaolo. In particolare, la Fondazione Mps ha comunicato che la sua partecipazione in Mps è salita dallo 0,003% allo 0,40% circa del capitale sociale dopo l’aumento di capitale.

Tra gli altri azionisti: Algebris di Davide Serra e l’Ion Group di Andrea Pignataro, entrambe con il 2% a fronte dei 100 milioni versati complessivamente; le casse di previdenza Enpam e Inarcassa detengono circa l’1,2%; Anima, con una partecipazione dell’1%.

Ad essi si aggiungono le banche del consorzio di garanzia, che si sono accollate un inoptato per 93 milioni di euro circa.

Azioni Mps, riaperti i termini per l’adesione alla class action degli investitori

In considerazione dell’ulteriore danno causato dall’effetto iperdiluitivo dell’aumento di capitale, e dei recenti sviluppi del filone di inchiesta relativo alla contabilizzazione dei crediti deteriorati, sono riaperti i termini per l’adesione all’azione collettiva relativa al caso Mps, promossa dall’Associazione Nazionale Consumatori, Difesa Risparmiatori, Unione Azionisti e Obbligazionisti.

L’adesione all’iniziativa è riservata ai titolari di Azioni o Obbligazioni emesse da Banca Monte dei Paschi di Siena, che abbiano subito perdite a seguito del crollo del valore dei titoli, ed è finalizzata ad ottenere il risarcimento del danno.

Gli Azionisti e gli Obbligazionisti che non abbiano già aderito hanno quindi una nuova chance di unirsi all’azione di gruppo intrapresa dai tantissimi cittadini e investitori che hanno deciso di agire per far valere i loro diritti.

In effetti, migliaia di Azionisti e Obbligazionisti hanno già agito per ottenere il risarcimento del danno, ottenendo già una sentenza favorevole: il Tribunale di Milano, con sentenza del 15/10/2020, ha condannato Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. a risarcire il danno subito dagli investitori, inclusi i piccoli azionisti.

Gli interessati, compilando il modulo sottostante, possono contattare l’Associazione per ricevere, gratuitamente e senza impegno, le informazioni relative all’iniziativa.

I dati personali saranno trattati secondo la normativa vigente e l’informativa sulla privacy pubblicata nel sito.